Un caso di meningioma intracranico

Si informano i colleghi veterinari che i corsi saranno nuovamente attivi a breve,
compatibilmente con l'emergenza COVID.


Nel pieno rispetto delle regole per contenere la diffusione del virus comunichiamo la piena ripresa di tutte le attivitá ordinarie.

Clicca qui per maggiori informazioni

Il meningioma è una neoplasia mesenchimale che origina dall’aracnoide ed è uno dei tumori cerebrali di più frequente riscontro nel cane e nel gatto. Nel cane è solitamente istologicamente benigno ma tende ad infiltrare il tessuto nervoso.

Bon Bon, cane maschio, West Highland White terrier, di 12 anni è stato portato presso la nostra struttura l’1/05/2006 per la comparsa di crisi convulsive.
L’esame fisico era nella norma; all’esame neurologico non si riscontravano alterazioni tranne che per la risposta al gesto della minaccia, assente bilateralmente (il reperto era di difficile interpretazione a causa dell’aggressività del cane).

L’esame ematobiochimico, le rx del torace e l’ecografia addominale risultavano nella norma. Il cane veniva quindi sottoposto a TC cranio, dalla quale si evidenziava, dopo iniezione endovenosa di mdc (omnipaque 350 mg I/ml, GE), una lesione rotondeggiante, iperdensa con core ipodenso, in contiguità con la base ossea, localizzata in sede frontale sx (Fig. 1-2). La lesione era compatibile con un meningioma. E’ stata, a questo punto, impostata una terapia anticonvulsivante con fenobarbitale.

Di Cinzia Boccanera