Testudo horsfieldii

Legislazione

Inserita in Appendice II CITES

Origine

Russia, Iran, Pakistan, Afghanistan, Cina occidentale.

Habitat

Zone secche ed aride, desertiche con vegetazione rara, prediligendo però le praterie.

Caratteristiche

Può arrivare a misurare in media 15-22 cm. Il carapace è arrotondato ed appiattito e presenta una colorazione giallo-marrone con i bordi degli scuti più scuri. Il piastrone può essere caratterizzato da macchie nere tondeggianti su ogni singolo scuto. Lo scuto sopracaudale è unico.

Dimorfismo

I maschi sono più piccoli, presentano il piastrone piuttosto concavo, la coda più lunga e larga alla base e presenta l'apertura cloacale fuori dai margini del carapace.

Le femmine, oltre ad avere dimensioni maggiori, presentano il piastrone piatto e la coda più corta e sottile e l'apertura degli scuti anali è meno ampia.

Allevamento

E' sconsigliato effettuare il letargo all'esterno; questo perché i tassi di umidità sono molto più alti rispetto alle zone di origine. 

Durante la stagione calda invece, l'animale potrà essere posto in una zona recintata, ben esposta al sole, con piante e nascondigli, all'esterno della casa. Essendo in grado di scavare, per evitarne la fuga si dovrà interrare parte della rete.

Alimentazione

Erbivora. Dovrà essere somministrata una dieta molto varia (per prevenire carenze o eccessi alimentari) a base di trifoglio, dente di leone, lattughe a foglia scura, erba medica, cicoria, radicchio, ibisco, piantaggine, tarassaco, e si dovranno offrire anche, con parsimonia, frutta ed ortaggi quali carote, melanzane, zucchine, finocchi o albicocche, pere, mele, fragole, pesche. Del fieno dovrà sempre essere presente. Una dieta corretta e bilanciata è il modo migliore per prevenire malformazioni durante l'accrescimento.

Non somministrare mai

Cibi per cani e gatti, pane, pasta, legumi, banane, agrumi, latte e derivati, alimenti di origine animale.

A cura di Gianluca Deli